Centro diurno di Nizza Monferrato: bambole artigianali dalle breattee del mais

Published on 5 December 2020 • Social

"Cultura" non è solo una somma di notizie; più specificatamente, è il "clima" in cui si vive: cibo, tradizioni, musiche, ballate, forme di arte, proverbi, credenze, storia, valori...

Un popolo si forma attraverso il tempo e la sua storia è la narrazione delle cose in cui crede, delle persone che lo hanno guidato, delle ricette che lo hanno sfamato, dei prodotti e colture che ne hanno dettato abitudini, modi di costruire le proprie abitazioni, mestieri, modi di dire...

Un tempo, il granoturco era un cereale preziosissimo; i chicchi macinati costituivano il piatto principale della gente contadina, le brattee costituivano letti per gli animali o rozzi pagliericci per i letti delle famiglie, allora affollate.

I bambini ci giocavano, ne facevano montagnole o le usavano, con la maestria tipica di chi non ha nulla, per foggiare semplici  pupazzi.

Giacinto Grassi, uno scrittore del territorio astigiano, racconta: "Adesso la raccolta e la spannocchiatura del granoturco si compiono senza formalità.... Ancora non molto tempo fa, la spannocchiatura aveva il colore di una cerimonia rurale e un carattere di coralità, cioè di partecipazione collettiva..." (da Un soldo di rame)

La partecipazione collettiva in questi giorni è stata la preparazione, da parte degli abili ospiti e instancabili educatori del centro diurno di Nizza Monferrato, di graziose "famiglie" di foglie di granoturco che verranno donate alla scuola primaria e che fanno bella mostra di sé in Enoteca, e presso la Cantina Sociale, per il momento.

Rendere preziosi i materiali poveri con creatività è un valore da riscoprire; esso era ben radicato nella cultura del nostro territorio.

Grazie al Centro Diurno e alla Condotta Slow Food di Alessandria, alla madrina Graziana dell'orto che sempre crede e partecipa alle iniziative e a Vittorio per la materia prima... Superfluo dire che la "cultura della condivisione" dovrebbe ispirare la vita di ognuno, in ogni gesto...



How clear is the information on this page?

Thank you, your opinion will help us improve the service!

What were your favorite aspects?
1/2
Where did you encounter the most difficulties?
1/2
Do you want to add more details?
2/2
Please enter up to 200 characters
It is necessary to verify that you are not a robot