Regione Piemonte

Indennizzo piante tartufigene

Ultima modifica 14 giugno 2017

INDENNIZZO PIANTE TARTUFIGENE

Descrizione

Può essere concessa un’indennità, determinata annualmente dalla Provincia di Asti in maniera proporzionale al numero di soggetti arborei tartufigeni, ai proprietari o o a chi ha la disponinibilità di terreni su cui insistono piante arboree di riconosciuta capacità tartufigena, alle associazioni di cercatori che gestiscono terreni, sotto forma di proprietà o affitto, che si impegnino a conservare, permettendo nello stesso tempo la libera raccolta dei tartufi sul terreno ove lo stesso è radicato.

L’indennità ha carattere continuativo, annuale ed è estesa ai soggetti radicati in filare, lungo fossi, strade e confini di proprietà.

Il numero di piante o gruppi di piante riconosciuti tartufigeni non potrà superare i 25 soggetti per ogni ettaro, e l’indennità può essere pertanto concessa in ragione di una pianta ogni 400 metri quadrati di superficie; qualora i soggetti tartufigeni siano radicati a filari lungo fossi, strade o lungo confini con altre proprietà, le piante saranno conteggiate ad una distanza minima tra l’una e l’altra di 10 metri.

Modalità di erogazione

Per ottenere l'indennizzo si produce domanda (entro una data determinata annualmente dalla Provincia di Asti – solitamente entro la fine di aprile, maggio o giugno) presso l'Ufficio Agricoltura che esegue tramite la Commissione consultiva comunale per l’agricoltura, sopralluogo per la veridicita' dell'esistenza delle piante, e sul fatto che esse producano effettivamente tartufi.

Successivamente la domanda verrà inviata agli Uffici della Provincia di Asti che provvederà a liquidare l'indennizzo.

La Commissione è competente per l’effettuazione di controlli triennali sull’effettiva permanenza delle caratteristiche delle piante arboree; a seguito di tali controlli l’indennità può essere revocata.

Informazioni e modulistica possono essere richieste a:

Ufficio Agricoltura – 1° piano

Dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.30

Martedì e giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00

Tel. 0141/720500 - 720507