Regione Piemonte

Messa in esercizio ascensori e montacarichi

Ultima modifica 14 giugno 2017

MESSA I N SERVIZIO DI ASCENSORI E MONTACARICHI

La messa in esercizio degli ascensori e montacarichi ad uso privato è soggetta a comunicazione da effettuarsi al Comune, da parte del proprietario o del legale rappresentante, entro 10 giorni dalla data delle dichiarazioni di conformità dell’impianto rilasciata dall’installatore, e deve contenere quanto segue:

indirizzo dello stabile nel quale è situato l’impianto;

la velocità, la portata, la corsa, il numero delle fermate e il tipo di azionamento;

il nominativo o la ragione sociale dell’installatore dell’ascensore o del costruttore del montacarichi;

l’indicazione della ditta abilitata a cui il proprietario ha affidato la manutenzione dell’impianto;

l’indicazione del soggetto incaricato di effettuare le ispezioni periodiche;

dichiarazione inerente il possesso di dichiarazione di conformità rilasciata dall’installatore ai sensi della legge 46/90;

dichiarazione inerente il possesso di dichiarazione di conformità CE;

sottoscrizione del proprietario dell’impianto o del legale rappresentante.

L’Ufficio Matricole Ascensori assegna all’impianto, entro 30 giorni, un numero di matricola e lo comunica al proprietario o al suo legale rappresentante dandone contestualmente notizia al soggetto competente per l’effettuazione delle verifiche periodiche.

Laddove la documentazione fornita dal proprietario con la comunicazione risulti incompleta o inidonea l’Ufficio, entro 10 giorni, invia una richiesta di integrazione e, contestualmente, comunica l’inefficacia della comunicazione, non consentendo la messa in esercizio dell’impianto.

Il procedimento resta sospeso fino al completamento delle documentazione richiesta.

In caso di modifiche costruttive (cambiamento di velocità, di portata, di corsa, di azionamento, sostituzione macchinario, cabina, quadro elettrico, porte, altri componenti principali ecc…) il proprietario o il suo legale rappresentante provvede alla comunicazione al Comune.

Ogni impianto dovrà essere sottoposto alla regolare manutenzione della ditta autorizzata ex legge 46/1990 e alle verifiche periodiche biennali da parte dell’organismo di certificazione notificato.

In caso di verifica periodica avente esito negativo, l’Ente incaricato delle verifiche periodiche invia copia del verbale negativo anche al Comune che emetterà ordinanza di fermo impianto a causa delle cattive condizioni di manutenzione. L’impianto dovrà essere sottoposto a verifica straordinaria prima di essere nuovamente utilizzato.Il relativo verbale positivo va inviato in copia all’ufficio comunale competente.

Informazioni e modulistica possono essere richieste a:

Ufficio Tecnico  – 2° piano
Dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30
Martedì e giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00
Tel. 0141/720515

Clicca sul link per scaricare la documentazione
 

Modulo per richiesta messa in esercizio ascensori

Allegato 25.00 KB formato doc
Scarica